Le ideatrici

Cattaneo Luci e Ombre.jpg

Annamaria Cattaneo

Annamaria Cattaneo è Responsabile del Laboratorio di Psichiatria Biologica dell’Istituto IRCCS Fatebenefratelli di Brescia ed anche Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università di Milano.

Dopo aver ottenuto il Dottorato in Genetica Molecolare applicata alle Scienze Mediche nel 2009, ha svolto quasi due anni di ricerca presso l’istituto di Psichiatria del King’s College di Londra e tornata poi in Italia ha ottenuto la sua indipendenza grazie anche alla vincita di diversi progetti di ricerca nell’ambito della psichiatria, con particolare focus sulla depressione in gravidanza e in adolescenza.

È particolarmente interessata a capire come esposizioni ad eventi stressanti nelle prime fasi di vita possano contribuire allo sviluppo di malattie psichiatriche come la depressione e in che modo fattori ambientali possano in qualche modo prevenire o aggravare tale effetto. Si occupa anche di studiare il ruolo dell’infiammazione e di processi correlati nello sviluppo della depressione e nella risposta ai trattamenti farmacologici.

Come è nata l’idea di Luci e Ombre? “E’ un sogno che si realizza, è un evento che per me significa molto perché unisce la mia passione per la ricerca con la volontà di trasmettere il significato di cosa significhi fare ricerca, concetto che molti non hanno ancora avuto la possibilità di vedere da vicino. Inoltre, Luci e Ombre è nato per parlare con un linguaggio semplice, quale la danza, di questa malattia invisibile che è la malattia mentale, soggetta ancora a stigma e di cui si parla ancora troppo poco, ma che colpisce troppe persone, anche tra i più giovani.

La pandemia ci ha costretti tutti ad un cambio drastico del nostro stile di vita, ci ha costretti all’isolamento forzato e a rompere quei contatti quotidiani di socialità, portandoci a perdere il contatto umano a vantaggio di una forma telematica.

Abito in un piccolo paese in provincia di Bergamo e dei giorni di marzo del 2020 ricordo il continuo suono di campane e di ambulanze, giorno e notte. L’idea di creare Luci e Ombre è nata proprio durante la pandemia. Immaginare e fantasticare su un evento come Luci e Ombre in un momento in cui gli eventi non erano possibili, significava dare speranza e uno spiraglio di luce ad un periodo in cui molti di noi hanno perso il significato delle parole speranza e luce”.

Svetty Luci e Ombre.jpg

Zvetomira Todorova

Zvetomira Todorova è artista, coreografa e Direttrice della scuola di Danza Dance Studio Todorova.
Ha iniziato a ballare nel Paese di origine, in Bulgaria a 5 anni. Si è poi trasferita in Italia ma ha sempre mantenuto un solido contatto con le Tradizioni di Balletto presenti nella sua città, studiando con Maestri dell’Opera di Sofia, partecipando al Concorso Internazionale di Varna e completando la sua formazione con allenatori della squadra nazionale di ginnastica ritmica.
Si è trasferita poi per un periodo a Parigi dove ha fatto il pieno di conoscenza in tutti i maggiori centri di formazione di danza classica, moderna e contemporanea.
Da quando ha aperto la sua scuola a Capriate San Gervasio, ha continuato a mantenere rapporti di lavoro internazionali anche con altri Paesi come la Svizzera ed ha preso parte a moltissimi progetti che l’hanno coinvolta come professionista.
Si è fermata per un periodo in Italia quando è stata ammessa al biennio per Insegnanti di Danza Classica Accademica presso l’Accademia Teatro alla Scala.